Macchina Doppia per Muscoli Gambe

Macchina Doppia per Muscoli Gambe per esterno per esercizio muscoli quadricipiti
Call for pricing

MACCHINA DOPPIA PER MUSCOLI GAMBE prodotta in Italia e Omologata per uso pubblico in conformità delle Norme Europee EN 16630.

ESERCIZIO  A: Attrezzo da fitness per esterno utilizzato per la stimolazione dei muscoli quadricipiti.

È un esercizio con sovraccarichi che viene eseguito da seduti, posizionando le ginocchia ad un angolo di 90 gradi e sollevando il peso fino a quando le gambe sono estese, contraendo volontariamente i muscoli quadricipiti.  

 

ESERCIZIO  B: Attrezzo da fitness per esterno che lavora sia sui muscoli quadricipiti sia sui muscoli secondari femorali glutei (parte posteriore delle cosce).

È un esercizio che viene eseguito da seduti e con la schiena ben aderente allo schienale. Appoggiare i piedi sull’apposita pedana, con una larghezza pari a quella delle spalle. Poi piegare lentamente le gambe fino al massimo punto consentito, con i quadricipiti che sfiorano il busto. Spingere, quindi, la pedana fino alla posizione iniziale. Dopo un attimo di contrazione muscolare ridiscendere nuovamente.

Durante l’esecuzione bisogna ricordarsi di non estendere completamente le gambe nella fase di arrivo, per evitare pericolose ripercussioni sull’articolazione del ginocchio e per non perdere la contrazione muscolare.

MACCHINA DOPPIA PER MUSCOLI GAMBE prodotta in Italia e Omologata per uso pubblico in conformità delle Norme Europee EN 16630.

ESERCIZIO  A: Attrezzo da fitness per esterno utilizzato per la stimolazione dei muscoli quadricipiti.

È un esercizio con sovraccarichi che viene eseguito da seduti, posizionando le ginocchia ad un angolo di 90 gradi e sollevando il peso fino a quando le gambe sono estese, contraendo volontariamente i muscoli quadricipiti.  

 

ESERCIZIO  B: Attrezzo da fitness per esterno che lavora sia sui muscoli quadricipiti sia sui muscoli secondari femorali glutei (parte posteriore delle cosce).

È un esercizio che viene eseguito da seduti e con la schiena ben aderente allo schienale. Appoggiare i piedi sull’apposita pedana, con una larghezza pari a quella delle spalle. Poi piegare lentamente le gambe fino al massimo punto consentito, con i quadricipiti che sfiorano il busto. Spingere, quindi, la pedana fino alla posizione iniziale. Dopo un attimo di contrazione muscolare ridiscendere nuovamente.

Durante l’esecuzione bisogna ricordarsi di non estendere completamente le gambe nella fase di arrivo, per evitare pericolose ripercussioni sull’articolazione del ginocchio e per non perdere la contrazione muscolare.

Write your own review
  • Only registered users can write reviews
  • Bad
  • Excellent
Top